Senza categoria

Depuratore trasformato in stalla a Camerota

CAMEROTA. Impianto di depurazione trasformato in stalla. Accade a Licusati, piccola frazione del comune di Camerota dove il depuratore, ultimato e mai entrato in funzione, accoglie da qualche settimana decine di mucche. Realizzato negli anni ’90 ed ultimato nel 2012, è costato circa un milione di euro. Eppure, nonostante l’ingente somma di denaro pubblico utilizzato, non ha mai ricevuto gli scarichi fognari del paese.

Perché? Manca la strada di accesso; la struttura al momento è raggiungibile esclusivamente a piedi, attraverso un sentiero stretto e scosceso. L’impianto è talmente abbandonato che qualcuno ha pensato bene di rinchiuderci al suo interno il bestiame. Decine di mucche ormai da settimane brucano l’erba cresciuta tra i macchinari e le vasche dell’impianto. Macchinari arrugginiti che fanno da contorno ad una struttura che appare lontana anni luce da una sua possibile utilizzazione.

E’ stato distrutto anche il cancello d’ingresso: per evitare che le mucche abbandonino il “recinto” il cancello è stato sostituito con pericolose lamiere arrugginite e da una scala in legno apposta a sigillo. Incredibile se si pensa che il depuratore sarebbe dovuto entrare in funzione circa dieci anni fa. Poi la burocrazia e l’inerzia della politica hanno rallentato i tempi di realizzazione. Gli ultimi lavori di adeguamento sono stati realizzati nel 2012,: quando l’apertura sembrava imminente. Furono addirittura fatte le prove per il funzionamento delle pompe. Poi il nulla.

Ad impedire l’ultimazione fu ancora una volta l’assenza di una strada adeguata per arrivare all’impianto. Ora la situazione appare peggiorata. L’area è nel completo degrado tra paglia, escrementi e attrezzature ormai inutilizzabili. Anche il sentiero, unico collegamento con l’impianto, è stato quasi spazzato via dalle ultime piogge. Arrivarci è difficoltoso anche a piedi: pozzanghere e rocce minano il tragitto adatto solo agli amanti dell’ avventura. Sono anni che la politica parla progetti milionari per la depurazione ma, qui a Licusati, l’unica cosa certa è che le fogne continuano a defluire nel terreno, come sempre, tra il silenzio di tutti. I cittadini, ormai rassegnati, preferiscono non commentare.

(Fonte: lacittadisalerno)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button