Cronaca

Fusandola: diffide in arrivo ai Ministeri di Ambiente, beni culturali e dei Trasporti

Diffide in arrivo per la deviazione del torrente Fusandola per la realizzazione del Crescent ai ministeri interessati. Le diffide sono a carico del Ministero dell’Ambiente; al Ministro dei beni culturali ed ambientali; Ministro dei beni culturali ed ambientali; al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Crescent, diffide in arrivo per la deviazione del Fusandola

Le diffide dunque sono partite questa mattina. Le associazioni di Italia Nostra e No Crescent, hanno allegato la relazione del Consulente Tecnico di Ufficio del Pubblico Ministero, riguardante la deviazione abusiva del torrente Fusandola.

La relazione non può far stare tranquilli i destinatari delle diffide poiché le potenzialità del torrente sono ancora nei ricordi di chi visse l’alluvione del ’54:

S’invitano i Ministri in indirizzo ad intervenire immediatamente. Ciò per evitare danni alla pubblica e privata incolumità derivante dalla deviazione abusiva del torrente Fusandola di Salerno. Su di esso vi è in atto la costruzione di un fabbricato privato denominato Crescent ed una piazza pubblica.

Articoli correlati

Back to top button