CronacaSenza categoria

"Din-don ha segnato Bocalon", non è tutto oro quel che luccica

L’addio di Bocalon pesa ad un’Alessandria che grazie a lui ha saputo sorprendere nella scorsa annata di Lega Pro e nella Tim Cup del 2015 – 2016, ricordando i suoi magici goal ai danni di Spezie e Genoa, il nuovo attaccante granata ha saputo regalare emozioni indimenticabili ai piemontesi, eppure sembra che in due anni il ragazzo non è mai riuscito a far breccia nel cuore dei tifosi grigio-rossi.

A seguito della sconfitta ai play-off, i sostenitori dell’Alessandria non si risparmiarono nell’attaccare Bocalon, dedicandogli uno striscione con su scritto “vergognati pagliaccio”. Senza dubbio, anche questi tristi episodi hanno coadiuvato una inevitabile cessione.

“Din-don ha segnato Bocalon” è questa la frase celebre che è andata nella bocca di tutti i tifosi granata, quando, agli inizi del turno di Tim Cup, l’attaccante in forza all’ippocampo ha avuto modo di purgare la sua ex, siglando la rete di un vantaggio che alla fine ha portato la Salernitana alla vittoria. Bocalon, questo ragazzo dal nome tipicamente settentrionale, verrà ben presto galvanizzato da una piazza così vivace ed appassionata come quella granata, tuttavia, si tratta di un acquisto adatto alla categoria?

Stando a quanto riporta la sua carriera e il suo palmèras, Bocalon non ha avuto modo di sorprendere in categorie superiori a quella della Lega Pro, nella Tim Cup è stato senza ombra di dubbio una grande sorpresa, soprattutto per tutte le società che hanno avuto la sfortuna di subire i suoi goal, ma l’unica sua apparizione in serie B risale al lontano 2011 quando, in forza al Portogruaro-Summaga non era riuscito a capitalizzare neanche una rete, risultando essere una delle più grandi delusioni di quella rocambolesca stagione culminata con una cocente retrocessione.

Salerno si sa, è una piazza molto particolare, i tifosi sono noti a non essere lungimiranti e conseguentemente a lasciarsi trascinare dall’euforia del momento, dimenticando il fatto che sulla carta le aspettative della società di via Allende sono ben più ridimensionate di quanto non si possa pensare. Quindi, ben venga l’entusiasmo e l’esultanza del primo goal di questo mattatore della Lega Pro, ben venga il termine “din-don ha segnato Bocalon”, ma cerchiamo di essere realisti e valutiamo i giocatori in base alle loro prospettive.

 

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button