Eventi e cultura

Salta “Dinner in the Sky”, rinviata la tappa con la cena sospesa a Salerno

Salta "Dinner in the Sky", rinviata la tappa con la cena sospesa a Salerno: ecco perché. I biglietti acquistati saranno validi per i prossimi eventi

Per ritardi di carattere organizzativo e amministrativo, lo staff di “Dinner in the Sky Italia” comunica il rinvio della tappa nella città di Salerno, in programma dal 23 al 26 settembre prossimi. La tappa è stata rinviata a data da destinarsi. Una decisione sofferta e a lungo ponderata ma che ha il solo obiettivo di assicurare a tutto il pubblico un’esperienza il più possibile completa e appagante, così da poter godere a pieno delle bellezze offerte dall’incantevole città di Salerno.

Dinner in the Sk, rinviata la tappa con la cena sospesa a Salerno

I biglietti già prenotati – si legge in una nota – saranno validi anche per gli eventi futuri; in caso di impossibilità ad usufruirne, lo staff (previa comunicazione) provvederà al rimborso automatico e in maniera rapida. I ritardi che hanno portato al posticipo della tappa salernitana sono legati allo svolgimento, tuttora in corso, di alcuni accertamenti di natura tecnica ad opera delle autorità preposte nei confronti dell’attrazione a seguito della manifestazione svoltasi a Bellagio (Como).

Il messaggio

“È volontà di Dinner in the sky agevolare e consentire il pieno svolgimento di tali verifiche nella maniera più trasparente possibile, a ulteriore garanzia anche della propria clientela. Il protrarsi dei controlli (che necessitano di opportune tempistiche) non avrebbe reso possibile, da un punto di vista logistico, approntare la data di Salerno.

Nello scusarsi con il suo pubblico per il disagio e ringraziandolo anticipatamente per la comprensione, Dinner in the sky Italia coglie l’occasione per rivolgere ancora una volta un sentito ringraziamento a tutti coloro che quest’estate hanno voluto vivere insieme a noi momenti indimenticabili in alcune delle location più suggestive d’Italia. Il bilancio della stagione appena conclusa è da ritenersi senz’altro positivi”, si legge nella nota.

Articoli correlati

Back to top button