Cronaca

Diodato e Salerno: suo cugino morì nell’incendio sul treno dei tifosi della Salernitana nel 1999

Diodato e Salerno: suo cugino morì nell’incendio sul treno dei tifosi della Salernitana nel 1999, meglio nota come la Strage della Galleria Santa Lucia. Ha anche un zio che è titolare di un negozio a Pastena.

Diodato perse suo cugino di Salerno

Il vincitore del Festival di Sanremo 2020 ha un legame con la città di Salerno. Infatti, molti suoi parenti vivono nel capoluogo di provincia.

Come riporta “Le Cronache”, il cantante è soprattutto il cugino di Giuseppe Diodato, il quale morì nel 1999 nell’incendio che divampò sul treno che trasportava i tifosi della Salernitana dalla trasferta contro il Piacenza: in quell’occasione persero la vita quattro persone e il parente era una di queste. Per le cronache, quell’evento è famoso come la Strage della Galleria Santa Lucia.

Diodato è nato ad Aosta ed è cresciuto a Taranto ma ha un legame di sangue con la città di Salerno. Ha anche uno zio che è il titolare di un negozio di abbigliamento a Pastena. Infine, è grande amico del rapper salernitano Rocco Hunt.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto