Diploma in quattro anni: 100 scuole ammesse, ma nessuna salernitana

Delle 33 scuole del Sud ammesse alla sperimentazione del percorso di studi superiore quadriennale, solo 12 sono campane. Escluse le province di Salerno e Avellino

SALERNO. Conseguire l’esame di maturità prima dei 18 anni. A partire dall’anno scolastico 2018/2019 sarà possibile anche in Italia, tra i pochi Paesi in Europa ad offrire ancora un percorso di studi secondario di cinque anni, insieme a Bulgaria e Slovenia (dati di Eurydice). Si allarga così un progetto, avviato da tempo, ma sperimentato finora soltanto in 12 istituti.

Gli studenti della terza media a partire dal 16 gennaio potranno decidere di iscriversi ad un percorso di studi quadriennale, secondo il Piano Nazionale di Sperimentazione, al quale sono state ammesse per ora soltanto 100 scuole. L’elenco è consultabile sul sito ufficiale del Miur.

Il piano nazionale

Le 100 scuole ammesse

44 al Nord

23 al Centro

33 al Sud

Gli indirizzi

75 indirizzi liceali

25 indirizzi tecnici

Sono 73 le scuole statali, 27 quelle paritarie. Ogni scuola potrà attivare una sola classe sperimentale.

Le scuole campane

Degli istituti ammessi nel Sud, solo 12 si trovano in Campania. Tra questi tre sono della provincia di Benevento, sei della provincia di Caserta e tre della provincia di Napoli. Nessuna scuola della provincia di Salerno compare nell’elenco del Miur.

Le richieste di sperimentazione

A seguito dell’Avviso pubblico emanato lo scorso 18 ottobre dal Miur e aperto a indirizzi liceali e tecnici, sono pervenute poco meno di 200 richieste di sperimentazione: 87 dal Nord, 45 dal Centro, 65 dal Sud.

In particolare, 128 richieste sono arrivate da scuole statali, 69 da scuole paritarie; 147 da indirizzi liceali, 50 da indirizzi tecnici.

Oltre alle cento richieste di sperimentazione ammesse da subito, il Ministero chiederà al Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione il parere su un decreto di ampliamento per ulteriori 92 sperimentazioni, il cui via libera dovrà avvenire, comunque, nel mese di gennaio, consentendo così la partenza di tutte le sperimentazioni nell’anno scolastico 2018/2019.

In questo caso potrebbe esserci qualche possibilità in più anche per le scuole salernitane.

Novità a Padula

Padula, diploma in 4 anni: al via la sperimentazione

TAG