Diplomi falsi a 3mila euro: la centrale operativa in Cilento

Diplomi falsi venduti da alcuni istituti a Castellabate, in Cilento. I "compratori" provenivano da tutt'Italia. Nel mirino centinaia di casi

Diplomi falsi venduti da alcuni istituti a Castellabate, in Cilento. I “compratori” provenivano da tutt’Italia. Nel mirino centinaia di casi.

Diplomi falsi, l’inchiesta parte dal Cilento

Parte dal Cilento l’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, guidata dal procuratore capo Antonio Ricci, che ha disposto 340 perquisizioni locali e personali, eseguite tra lunedì e martedì in oltre quaranta province italiane, da Nord a Sud della penisola e in tutte le province campane.

Dalle indagini, condotte dai carabinieri della compagnia di Agropoli, agli ordini del capitano Fabiola Garello, e dalla sezione di polizia giudiziaria dei carabinieri della Procura di Vallo della Lucania, è emerso che alcuni istituti scolastici di Castellabate rilasciavano, in maniera del tutto illecita, diplomi a persone provenienti da tutta Italia al costo di 3000 euro, senza che venissero sostenuti esami e seguite lezioni per preparare gli esami stessi.

Le indagini hanno consentito di ricostruire una vera e propria struttura piramidale composta da persone che, in cambio di denaro, facevano ottenere i diplomi attraverso la consegna di pergamene e attestati contraffatti, falsificando anche i verbali di esami che non erano mai stati sostenuti dalle persone a cui venivano rilasciati i diplomi.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG