Curiosità

Disagi a Pontacagnano Faiano: proteste per treni e bus in ritardo

PONTECAGNANO FAIANO. Crescenti disagi alla stazione ferroviaria di Pontecagnano: molti sono i ragazzi che una volta scesi dal treno proveniente da Salerno sono costretti ad aspettare il pullman che li porta in collina, a Faiano. Come riporta il quotidiano “La Città” i genitori molte volte devono raggiungere i figli con la macchina per fargli evitare le lunghe attese dopo una mattinata di scuola.

Disagi e ritardi alla stazione di Pontecagnano: la protesta

Questa la protesta di alcuni ragazzi: “Il problema è stato segnalato più volte ma sino ad ora non ci sono stati riscontri. Quando scendiamo dal treno per salire sul bus, ci tocca aspettare del tempo alla fermata. Purtroppo capita spesso con conseguenti disagi per noi e per le nostre famiglie. Eppure basterebbe davvero poco per garantire ai cittadini un servizio più efficiente e necessario, specie nel periodo scolastico”.

Anche i genitori sono indignati per la situazione: “Dopo una mattinata trascorsa a scuola, i nostri ragazzi non possono restare per strada tanto tempo prima di fare ritorno a casa, per questo motivo molti di noi devono lasciare tutto, mettersi in macchina e scendere a Pontecagnano per prelevare i propri figli”.

I problemi riguardano soprattutto gli utenti di Faiano: “L’ideale sarebbe far coincidere nel migliore dei modi gli orari di partenza ed arrivo dei treni con gli stessi del bus, almeno nelle ore di punta quando la stazione ferroviaria di Pontecagnano è frequentata da decine e decine di studenti – dicono i genitori – così da agevolare loro il rientro a casa. In questo modo non saranno costretti a sottrarre tempo prezioso allo studio, oppure ad altre attività. Cerchiamo di organizzarci nel migliore dei modi, ma non sempre ci sono i genitori disponibili, specie se questi lavorano”.

I ragazzi e i loro genitori aspettano una risposta da parte dell’amministrazione comunale in modo da migliorare il trasporto urbano. Vengono chiesti anche maggiori controlli in stazione, soprattutto nelle ore serali.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button