Cronaca

Donna muore per l’assenza del rianimatore, il commento di Cirielli: “La riapertura dell’ospedale è una truffa”

Una donna è morta a Vallo della Lucania. A distanza di un anno dalla prima ischemia, una donna di 66 anni originaria di Agropoli è deceduta in ospedale dopo essere stata soccorsa da un’ambulanza medicalizzata proveniente da Vallo della Lucania. Duro il commento del Questore della Camera dei Deputati Edmondo Cirielli.

Infarto a Vallo della Lucania, il fatto

L’unica ambulanza rianimativa disponibile , era impegnata sulla strada Cilentana per soccorrere 4 persone rimaste coinvolte in un grave incidente stradale.

Non è stato possibile fermarsi ad Agropoli perché non rientrante nella rete delle emergenzeNecessario dunque il trasporto al “San Luca” di Vallo della Lucania dove purtroppo la 66enne O.I. è deceduta.

Il commento di Cirielli

La tragica vicenda della morte di una 66enne agropolese, che sarebbe scaturita dal mancato intervento dell’ambulanza rianimativa, impegnata in un’altra operazione di soccorso, dimostra, ancora una volta, come la riapertura dell’ospedale di Agropoli sia stata una finzione, una vera e propria truffa politica messa in scena dal governatore De Luca”.

Articoli correlati

Back to top button