Cronaca

Dopo il blitz anti fannulloni, De Luca dice basta ad Arcadis

SARNO. A metà dicembre ci fu il blitz del governatore De Luca all’Arcadis, ora si attende una decisione sulla soppressione dell’ente.

Dopo l’ok in commissione Bilancio dell’articolo 21 del collegato alla Finanziaria regionale, ora la patata bollente è al vaglio della giunta, che entro 30 giorni dovrà esprimersi in merito.

I numeri della società non sono floridi. Accertamenti hanno segnalato come 26 dei 69 dipendenti godano di un salario accessorio lordo tra i 10mila e 20mila euro. Senza contare i consulenti: solo di avvocati almeno una trentina di conferimenti ad altrettanti professionisti ogni anno. Attualmente diretta da Pasquale Marrazzo, ingegnere, ex sindaco di Sant’Egidio del Monte Albino e più volte consigliere regionale di centrodestra, l’Arcadis nasce alla fine del 2004 e vi passano tutte le competenze che furono del commissario straordinario per il dissesto idrogeologico. Tra i suoi compiti il supporto tecnico per l’emergenza di Atrani, dove l’alluvione risale al settembre del 2010, e per l’eterno cantiere del progetto Sarno. Compiti che non hanno portato mai gran risultati.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto