Cronaca

Droghe leggere, il Css: «No alla vendita libera della cannabis light»

“Non può essere esclusa la pericolosità della ‘cannabis light’”. È quanto afferma il Consiglio superiore di Sanità (Css) in un parere richiesto dal ministero della Salute sul tema, in riferimento ai “prodotti contenenti o costituiti da infiorescenze di canapa” – venduti nei cosiddetti ‘canapa shop’ diffusisi in tutta Italia – ma dei quali “non può essere esclusa la pericolosità”. Il Css raccomanda quindi che non sia consentita la libera vendita. Lo riporta l’Ansa.

Il parere del Css sulla cannabis light

I prodotti contenenti o costituiti da infiorescenze di canapa sono attualmente venduti nei ‘canapa shop’ come un prodotto da collezione, dunque non destinato al consumo. Il Css mette…continua a leggere

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button