Cronaca

Eboli, 12enne investita: «Una donna bionda era alla guida»

EBOLI. Una ragazza di 12 anni attraversava il viale Amendola quando è stata investita da una Fiat Multipla. Alla guida dell’auto c’era una donna con i capelli biondi. «Accanto a lei, era seduta una bruna- raccontano i testimoni oculari- La signora bionda è fuggita subito dopo l’incidente». I vigili urbani che indagano sull’investimento hanno molti elementi per proseguire le indagini. La bionda in fuga ha le ore contate. Sarà denunciata per omissione di soccorso e per lesioni nei confronti della dodicenne.

Come racconta il quotidiano Il Mattino, l’investimento è avvenuto nei pressi della farmacia Volpe, all’incrocio con via Nobile. Le telecamere comunali funzionavano fino a cinque giorni fa, quando l’antenna nei pressi del bar Rifrullo è stata danneggiata. L’impianto di videosorveglianza lungo tutto il viale Amendola è stato oscurato. La tecnologia in default è stata sostituita da molti testimoni oculari.

Tragedia sfiorata, nel centro della città. La ragazza di 12 anni ha riportato lesioni guaribili in pochi giorni. L’incidente è accaduto nella notte di San Cosma e Damiano, durante la veglia religiosa e la festa laica organizzata dal Comune. Centinaia di giovani hanno invaso le strade, molti adolescenti hanno partecipato allo «struscio» tra bar, rosticcerie e bancarelle, affollando viale Amendola e piazza della Repubblica fino a notte fonda, alcuni fino all’alba.

L’incidente è avvenuto poco prima di mezzanotte. La ragazzina era con la madre, quando è stata colpita dalla Fiat Multipla. L’impatto non è stato devastante. La velocità delle auto, nei giorni scorsi, è stata rallentata dal gran flusso di persone in strada.

A soccorrere la 12enne sono giunti i vigili urbani e l’ambulanza del 118. La ragazza ferita è stata accompagnata in ospedale mentre i caschi bianchi raccoglievano i dettagli sull’auto pirata. Ricevute le prime cure al pronto soccorso, è stata trasferita in pediatria a Battipaglia, dal primario Franco Cembalo. L’adolescente è stata sottoposta a una tac per scongiurare ferite agli organi interni. Per i medici è fuori pericolo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button