Eboli, abusi alla Soget: tre persone finiscono sotto processo

salerno-accuse-finanziere-pentiti-clan-assolto

Eboli, abusi alla Soget: tre persone sono finite sotto processo con le accuse di abuso d'ufficio e falso. I fatti riguardano l'assegnazione di una gara

Eboli, abusi alla Soget: tre persone sono finite sotto processo con le accuse di abuso d’ufficio e falso. I fatti riguardano l’assegnazione di una gara.

A processo in tre per abusi alla Soget di Eboli

Tre persone a processo per il caso di abusi alla Soget di Eboli: finiscono quindi in tribunale il Comune e la stessa agenzia che dovranno presentarsi dinanzi ai giudici nel gennaio 2020.

Come riporta il quotidiano “Il Mattino”, gli indagati sono il dirigente del settore tributi Cosimo Marmora, chiamato in causa nel caso Soget perché presidente della Commissione della gara indetta dal Comune per l’affidamento del servizio di riscossione tributi.

Rinviati a giudizio anche Christian De Feo e Lina di Lello, rappresentanti della Soget. I fatti risalgono al 2015, dopo che il consigliere Damiano Cardiello presentò un esposto «per dettagliare i fatti circa la gara di affidamento del servizio della riscossione tributi su cui, poi, anche l’Anac è intervenuta con una dettagliata relazione. La procedura adottata per la selezione suscitò molti dubbi. Ad oggi, la pubblica accusa ha elaborato capi di imputazione, e ora bisogna aspettare il processo. È una battaglia condotta con massima trasparenza al fianco dei cittadini, vessati dalle continue richieste della società di fatto entrata nelle case di molti ebolitani per le misurazioni».

Le accuse per i tre imputati sono di concorso in abuso di ufficio e falso. Si fa infatti riferimento a un’aggiudicazione di gara sulla quale intervenne l’Anac annunciando un’azione conoscitiva sull’iter di assegnazione. Nel frattempo prendeva il via l’attività ispettiva da parte della Soget presso i domicili dei contribuenti e, contestualmente, cominciano ad arrivare, i provvedimenti di fermo amministrativo e le cartelle esattoriali per i tributi insoluti. Contestualmente aumentarono i mugugni dei cittadini. Alimentati dalle ipotesi di irregolarità nella procedura di assegnazione del servizio.

TAG