Cronaca

Aveva problemi respiratori, si temeva un tumore: da anni aveva un nocciolo di ciliegia nei polmoni

Salvato anziano ad Eboli: aveva un nocciolo di ciliegia nei polmoni ingerito da almeno due anni e che gli provocava problemi respiratori

Ad Eboli è stato salvato un anziano che aveva un nocciolo di ciliegia nei polmoni. Da tempo l’uomo di 78 anni soffriva di problemi di natura respiratoria polmoniti. Era stato ricoverato all’ospedale di Polla dove è stato sottoposto ad una tac del torace che mostrava una sospetta formazione endobronchiale come riportato dall’edizione odierna del quotidiano La Città.

Eboli, salvato anziano: aveva un nocciolo di ciliegia nei polmoni

Il dottor Bruno Cono del reparto di Pneumologia dell’ospedale Curto di Polla ha chiesto un consulto ai colleghi di Eboli, in particolar modo al reparto gemello diretto dal dottor Damiano Capaccio dove si effettuano interventi di rimozione di corpi estranei.

La scoperta

L’equipe dell’ospedale ebolitano ha scoperto la presenza di un nocciolo di ciliegia nei polmoni del 78enne. Il corpo estraneo era stato ingerito da almeno due anni. Intorno a quel nocciolo si era formata una massa che faceva sospettare la presenza di un tumore.

 

Articoli correlati

Back to top button