Cronaca

Eboli, cena al centro riabilitativo e muore. Scatta l’inchiesta

EBOLI. Un uomo di 55 anni, Nunzio D., originario di Bacoli (Napoli) è morto sabato, dopo aver cenato. Era ospite di un centro riabilitativo di Eboli ed è arrivato già cadavere all’ospedale Maria Santissima dell’Addolorata di Eboli. Su disposizione della magistratura è stata sequestrata la salma .

Nella giornata di ieri è stato eseguito l’esame esterno dal medico legale Giovanni Mastrangelo, esame che non ha sciolto i dubbi. Si procederà con l’autopsia.

Solo dopo l’indagine sarà più chiaro l’accaduto: se si è trattata di una morte naturale o no. Intanto, sul caso è stata aperta un’inchiesta e le indagini sono state delegate ai carabinieri della compagnia di Eboli, diretta dal tenente Luca Geminale. Secondo quanto si è appreso, il 55enne napoletano, che era ospite da un po’ di tempo della struttura ebolitana, ha avvertito un malore subito dopo aver consumato la cena.

In suo aiuto è intervenuto il personale sanitario del centro che gli ha prestato il primo soccorso. Intanto, era partita la richiesta di intervento al servizio 118. Sul posto è intervenuta anche l’unità di soccorso con il medico rianimatore.

La corsa si è rivelata inutile. Il paziente era già morto. Al medico non è rimasto altro da fare che constatare il decesso. Com’è prassi, del decesso sono stati informati i carabinieri. I militari sono intervenuti sul posto, hanno sentito le persone informate sui fatti ed hanno inviato l’informativa alla magistratura.

Com’è morto Nunzio e se ci sono eventuali responsabilità sul suo decesso, lo stabiliranno le indagini e gli accertamenti medico-tecnici. La salma intanto è ferma all’obitorio.

Fonte: la città

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button