Eboli: Centristi x l'Europa a difesa del Giudice di pace

eboli comune

L'incontro a Roma il 14 marzo. Al tavolo si cercherà di scongiurare in tutti i modi la chiusura dell'ufficio del Giudice di Pace.

EBOLI. I Centristi X l’Europa della Città di Eboli, i componenti del gruppo consiliare ebolitano, Gianmaria Sgritta e Giancarlo Presutto, ed il Sindaco Massimo Cariello incontreranno a Roma il sottosegretario al Ministero di Grazia e Giustizia, Cosimo Ferri, per la questione della chiusura dell’Ufficio del Giudice di Pace di Eboli. Il tavolo avrà luogo martedì 14 marzo con i rappresentati ebolitani che cercheranno un punto d’incontro per scongiurare la chiusura dell’ufficio del giudice di pace.

«Siamo intervenuti a livello ministeriale – ha dichiarato il consigliere comunale Giancarlo Presutto – per Eboli, la Piana del Sele e per l’intero territorio a sud di Salerno è insostenibile la scelta del Ministero di Grazia e Giustizia che individuava la chiusura dell’Ufficio del Giudice di Pace. Stiamo facendo la nostra parte al fianco del sindaco Massimo Cariello, per scongiurare tale chiusura».

Il coordinatore provinciale dei Centristi e membro della direzione nazionale Vincenzo Inverso ha sottolineato l’importanza di mantenere aperto un presidio storico sul territorio ebolitano: «Eboli per storia e tradizione merita di non perdere questo presidio a servizio di tutto il territorio a sud di Salerno. Noi faremo la nostra parte politica e amministrativa per garantire tutto ciò».

TAG