Cronaca

Eboli, donna violentata dall'ex convivente: «Mi chiudeva nella cuccia del cane e abusava di me»

EBOLI. Una donna ebolitana umiliata e violentata dall’ex convivente, un 40enne di Giffoni Valle Piana che abusava di lei. La storia è andata avanti per due anni, la donna era vittima dell’uomo che le continuava ad urlare: «Sei peggio della merda, non vali niente!». Dalle indagini risulta che l’uomo schiacciasse la faccia della donna negli escrementi dell’animale di casa, un cagnolino.

Come racconta il quotidiano La Città, l’ebolitana veniva rinchiusa nella gabbia e abusata per diverso tempo, era costretta ad avere rapporti sessuali con lui, anche utilizzando metodi contro natura. Un legame tutt’altro che sentimentale, ma schiavo e senza senso. L’uomo è ora accusato di estorsione perchè aveva costretto la donna a pagare le rate di un finanziamento. Gli inquirenti hanno raccolto molte informazioni per incastrare l’uomo, che messaggiava la donna con chiare minacce di morte.

 

Articoli correlati

Back to top button