Politica

Eboli: emesso il bando per l’affidamento dei parcheggi, all’interno anche la clausola sociale

EBOLI. Il bando comunale è pronto, l’appalto contiene tutte le attività preliminari, la progettazione definitiva, il coordinamento della sicurezza e tutto il necessario per la gestione delle aree di sosta a pagamento. Importante, all’interno del dispositivo, la presenza della “clausola” sociale per i dipendenti della ex società partecipata Multiservizi, da Settembre 2015 senza lavoro.

«Una previsione importante – dichiara il sindaco di Eboli Massimo Cariello – che consente di dare una risposta ai lavoratori loro malgrado coinvolti nel fallimento di una società che negli anni era stata gestita male da chi ci ha preceduto. Oggi diamo una risposta anche a questo disastro, coinvolgendo i lavoratori nella gestione dei parcheggi che affidiamo con bando pubblico».

«Abbiamo previsto che il concessionario si obblighi ad opere di integrazione o allestimento ex novo delle aree di sosta, manutenzione ordinaria della viabilità connessa al servizio di sosta, apposizione di segnaletica e sistemazione dei parcometri – afferma il vicesindaco Cosimo Pio Di Benedetto – con l’affidamento del servizio indichiamo anche esattamente aree di sosta, numero di posti auto ed aree riservate per categorie speciali, per cui anche le previsioni aziendali risulteranno facilitate per i concessionari».

I posti in gestione saranno poco più di 1.800, con 49 riservati agli utenti afflitti da disabilità. I dipendenti della società vincitrice diverranno ausiliari del traffico con provvedimento che sarà emesso direttamente dal Comune di Eboli.

Le aree di sosta sono state previste a Viale Giovanni Amendola, Corso Matteo Ripa, Piazza Tito Flavio Silvano, Piazza XXV Aprile, Piazza Lombardi (Distretto Sanitario rione Pescara), Piazzale Ugo Foscolo (cimitero), Area Polifunzionale SS Cosma e Damiano, Via Umberto Nobile, Viale Giacomo Matteotti, Via Pagano – Via Spirito Santo (Tribunale), Viale dell’Atletica (area impianti sportivi), Via Picentino (Agenzia delle Entrate), Multipiano ospedale

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button