Cronaca

Eboli, farmaci spariti dall’Hospice: 17 persone rischiano il processo

Caso Hospice di Eboli: 17 persone, tra medici e infermieri, rischiano il processo per alcuni farmaci spariti dal centro “Il Giardino dei Girasoli”.

Farmaci spariti: 17 persone rischiano il processo all’Hospice di Eboli

Il sostituto procuratore Elena Guarino ha chiesto il rinvio a giudizio per 17 persone, tra medici e infermieri, per la sparizione di alcuni farmaci.

Rischiano dunque il processo 17 figure dell’Hospice di Eboli per la mancanza di diverse fiale di morfina. Per questo motivo sono tutti accusati di truffa, falso ideologico, peculato per la dispensa di farmaci e materiale ospedaliero, abuso d’ufficio e omessa denuncia.

A denunciare la cosa furono la caposala e il responsabile dei medicinali che avevano, appunto, riscontrato delle anomalie sui registri a carico e scarico dei farmaci. In una circostanza sembrerebbe che un medicinale sia stato dato a un paziente non in cura all’Hospice. Il tutto sarebbe accaduto mentre le due figure erano in ferie.

Dopo la denuncia è partita l’indagine dei Carabinieri Nas di Salerno ed è stato scoperto che dalla farmacia non spariva solo la morfina ma anche altri farmaci comuni.

Contestualmente, all’Hospice “Il Giardino dei Girasoli” tiene ancora banco il caso del dottore Alessandro Marra, accusato di omicidio volontario per la morte di un 28enne di Battipaglia, malato terminale a cui avrebbe somministrato un farmaco letale.

 

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto