Cronaca

Eboli. Occupazione abusiva di demanio idrico: sequestro sul fiume Sele

EBOLI. I finanzieri della Sezione Operativa Navale di Salerno hanno sequestrato, sul fiume Sele, un’area di 55.000 metri quadri di demanio idrico abusivamente occupata.

Occupazione abusiva di demanio fluviale sul Sele

Su delega della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, i finanzieri hanno sottoposto a sequestro un’area di demanio idrico abusivamente occupata nel Comune di Eboli.

Denunciato il responsabile, che dovrà rispondere dei reati di occupazione abusiva di demanio, danneggiamento e deturpamento ambientale.

Dall’inizio del 2018 ad oggi il Reparto Navale salernitano ha eseguito molteplici sequestri preventivi, emessi dal GIP del Tribunale di Salerno su conforme richiesta della Procura della Repubblica, in relazione all’occupazione abusivo di area demaniale fluviale situata lungo l’alveo del fiume Sele, su territorio ricompreso tra i comuni di Colliano, Contursi Terme, ed Eboli.

In particolare, allo stato, risultano complessivamente indagati 28 soggetti, sottoposti a sequestro circa 115.000 mq di insediamenti abusivi il cui valore è di circa 6.200.000 euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button