Politica

Eboli, i Giovani Democratici insorgono sulla questione Referendum

EBOLI. I Giovani Democratici di Eboli insorgono sulla tematica Referendum. Tramite una nota, il gruppo di centrosinistra ha fatto sapere che «su un famoso blog locale è comparsa la notizia della formazione del comitato per le ragioni del sì, un’iniziativa che si può condividere perché è giusto che un’espressione ideologica abbia sempre una propria sede, ma non è condivisibile che si è voluto far trasparire in quel comitato un’aurea di gioventù additando alla neo-formazione del circolo di un indirizzo nei confronti del referendum di cui non si è mai discusso. Il segretario Gaetano Pesticcio qualora volesse addentrarsi in un comitato non lo può e non lo deve fare a nome di un circolo che non ha mai discusso su questa tematica fondamentale, vi sono varie idee a riguardo e bisogna rispettarle tutte e il segretario dovrebbe, in qualità del suo ruolo, rappresentare anche gli ultimi degli iscritti. All’interno di quella formazione di comitato già si stanno sviluppando delle dinamiche da “giovani-vecchi” (richiamiamo un espressione già utilizzata) di cui ci vogliamo dissociare. Inoltre, per ultimo, chiediamo al coordinatore Pasquale Ruocco: un’istituzione governativa amministrativa come il Forum della gioventù di Eboli può dettare indirizzi sul referendum? La gioventù deve portare i valori della condivisione e della democrazia e non di pseudo autocrazia.

Articoli correlati

Back to top button