Eboli, via libera al progetto finalizzato a migliorare l’impianto di compostaggio

Ufficio-del-Comune-di-Eboli-impianto-compostaggio

Miglioramento dell’impianto di compostaggio di Eboli: c’è il progetto. La Regione ha valutato positivamente il programma del Comune

La Regione dà l’ok al Comune finanziando il progetto correlato all’impianto di compostaggio per 2 milioni di euro. Sebbene non vi siano alcune informazioni sul Burc, attraverso un comunicato dell’Amminstrazione, possiamo dedurre che questo investimento ci sarà.

L’asse Regione -Comune

Stando a quanto riportano le indiscrezioni, l’impianto di compostaggio di Eboli potrà così migliorare le sue funzionalità grazie a questa buona sinergia tra De Luca e Cariello.

In merito all’asse RegioneComune, si pronuncia il primo cittadino ebolitano, Massimo Cariello: «Miglioriamo il funzionamento dell’impianto, con l’implementazione del processo di compostaggio attraverso sistemi di confinamento e sistemi di trattamento aria. È l’ennesimo esempio di come, attraverso la rete di rapporti istituzionali che abbiamo messo in campo, Eboli non è più una città isolata, ma protagonista dei processi di crescita del territorio, calamitando attenzioni e finanziamenti».

De Luca decide così di finanziare il progetto del Comune di Eboli e Cariello – dal canto suo – non può fare a meno di mostrare riconoscenza: «Un ringraziamento particolare al Governatore, Vincenzo De Luca, che ha sostenuto anche in questa occasione i nostri progetti comunali, e al vicepresidente della Regione, Fulvio Bonavitacola, per l’attenzione dimostrata nei confronti di Eboli».

La battaglia politica

Nonostante ciò, il sindaco ricevere una stoccata dal consigliere di opposizione di Forza Italia, Damiano Cardiello, andandoci giù duro sulle vicende trascorse che hanno coinvolto l’impianto: «Cariello e De Luca, alleati politici, già nel 2016 ammisero c’erano i miasmi, e mettono una pezza a colori al sito di compostaggio di Eboli nonostante abbiano già speso 300.000 euro di proroghe illegittime alla società di Bolzano, Ladurner».

Sulla vicenda Cardiello sguaina le sciabole: «Ho fatto richiesta di accesso agli atti mai evase dagli uffici comunali, dal direttore dell’impianto Ruggiero e dalla ditta Ladurner. Ma andrò oltre presentando un esposto su questa storia».

Il programma

Sulla programmazione di miglioramento dell’impianto, dice la sua anche l’assessore all’ambiente, Emilio Masala: «Il tutto sarà orientato ad ottenere un miglioramento della performance in termini di riduzione degli scarti da destinare a discarica, con una riduzione di circa il 30%».

A detta dell’assessore, il compost in uscita dovrebbe migliorare: «È prevista la realizzazione di una tettoia con tamponatura in pannelli coibentati nell’area uscita sovvalli, con contestuale ampliamento delle attività di raffinazione e conseguente miglioramento in termini qualitativi e quantitativi del compost in uscita».

Sulla vicenda il delegato provinciale all’ambiente, nonché presidente del Consiglio comunale di Eboli, Fausto Vecchio, si ritiene soddisfatto dei risultato ottenuti dal Comune, presentando tra l’altro le novità del progetto: «Due novità importanti, a vantaggio dei cittadini e dell’ambiente: la realizzazione di un nuovo sistema di “Scubber bio-filtro” per i nuovi volumi da realizzare, da posizionare nell’area libera tra le due tettoie esistenti; la realizzazione di un’area chiusa per la movimentazione del materiale dalla fase di I maturazione alla II maturazione. Risposte concrete alle esigenze di efficienza e di salvaguardia dell’ambiente».

TAG