Politica

Eboli: inaugurato l’Acap

EBOLI. Taglio del nastro questa mattina al “Maria SS. Addolorata” di Eboli, dove è stato inaugurato il nuovo Ambulatorio di continuità assistenziale pediatrico. Dopo la chiusura dell’ambulatorio dedicato ai piccoli utenti ebolitani, avvenuto qualche anno fa, l’Asl di Salerno ha dato l’ok il nuovo centro di assistenza pediatrico che svolgerà le proprie funzioni durante i giorni festivi ed i fine settimana.

Presenti all’inaugurazione oltre ai membri dell’amministrazione Cariello anche il direttore sanitario ebolitano Mario Minervini ed il direttore generale dell’Asl Salerno Antonio Giordano. E proprio quest’ultimo ha voluto, durante il discorso d’apertura, sottolineare le motivazioni della scelta del “Maria SS. Addolorata” come struttura per questo nuovo ambulatorio sperimentale.

«La regione Campani in generale è in ritardo quando si parla di sanità, con ritardi e liste d’attesa interminabili. La scelta dell’Acap ad Eboli è la naturale conseguenza di una chiusura effettuata in passato che, con l’ambulatorio inaugurato oggi, vogliamo annullare. Bisogna ridare dignità ai presidi ospedalieri ed Eboli è stata la scelta migliore per il nuovo ambulatorio di continuità assistenziale.

È il passo successivo, inoltre, nella nostra intenzione di creare sinergia tra il presidio ebolitano e quello battipagliese, senza trasformarlo in inutili battaglie campanilistiche.»

Per l’amministrazione Cariello si tratta di mantenere le promesse fatte alla cittadinanza in campagna elettorale: «l’Ambulatorio di Continuità Assistenziale Pediatrica rappresenta un’importante e concreta risposta ai bisogni della nostra comunità, penalizzata dall’improvviso quanto ineluttabile accorpamento del reparto di pediatria presso l’ospedale di Battipaglia.

Da oggi i bambini della nostra città potranno accedere ad un ambulatorio pediatrico di continuità assistenziale gestito dai pediatri di libera scelta ebolitani, potenziato con alcuni importanti servizi ospedalieri quali l’assistenza infermieristica, la radiologia e la diagnostica di laboratorio per condizioni spesso banali e comunque di non emergenza, che avrebbero inevitabilmente richiesto, nei giorni prefestivi e festivi diurni, il ricorso alle cure del pronto soccorso di Battipaglia per ottenere risposte che da oggi possono ottenere nel nostro nosocomio».

«L’inaugurazione di questa mattina – ha sottolineato il presidente del Consiglio comunale, Fausto Vecchio – è un segnale alla popolazione, perché indica come siano stati rispettati gli impegni. Dopo il trasferimento di Pediatria a Battipaglia, il Comune di Eboli aveva immediatamente chiesto l’attivazione di un ambulatorio pediatrico, per mantenere l’assistenza, con tante famiglie preoccupate. L’Asl ha accolto i nostri suggerimenti e mantenuto la promessa, rinnovando un rapporto in cui Eboli finalmente recupera un suo ruolo propulsore nella sanità pubblica».

Articoli correlati

Back to top button