Eboli, incendio di rifiuti in un sottoscala. Carabiniere intossicato

La mini discarica di rifiuti condominiali rischia di aprire un contenzioso tra i privati. Via Matteotti è stata chiusa al traffico durante lo spegnimento.

EBOLI. Prendono fuoco rifiuti di plastica e spazzatura in un sottoscala di Eboli, in via Matteotti, e resta intossicato un carabiniere. Accompagnato in ospedale, l’uomo è fuori pericolo. Il piccolo incendio è stato appiccato intorno alle ore 18 di ieri.

«Ero in casa – racconta Maria Izzo – il mio cane ha iniziato ad abbaiare. Quando mi sono affacciata c’era una nuvola di fumo. Ho riempito dei secchi di acqua e li ho gettati in direzione del sottoscala. La nuvola faceva impressione, non riuscivamo a respirare».

In attesa dei vigili del fuoco giunti da Salerno, in zona sono arrivati i carabinieri di Eboli. I residenti hanno creato una catena umana con i militari. Utilizzando i secchi pieni di acqua l’incendio è stato domato. Nessun dubbio sulla matrice del rogo: è dolosa.

Incendio di rifiuti ad Eboli

La mini discarica di rifiuti condominiali rischia ora di aprire un contenzioso tra i privati. Via Matteotti è stata chiusa al traffico durante le operazioni di spegnimento.

Le cinque famiglie sono rientrate a casa 90 minuti dopo l’incendio. «Ci dispiace per il carabiniere intossicato – dice Maria Izzo – nei prossimi giorni chiederemo all’amministratrice condominiale di chi erano quei rifiuti nel sottoscala».


fonte: il mattino

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG