Cronaca
Trending

Eboli, inchiesta Cariello, compostaggio sequestrato: spuntano altri indagati

Inchiesta Cariello: sequestro "bis" al sito di Compostaggio di Eboli. Spuntano altri indagati oltre all'ex primo cittadino

Inchiesta Cariello: sequestro “bis” al sito di Compostaggio di Eboli. Spuntano altri indagati, oltre all’ex primo cittadino, si tratta di Rosario La Corte, Angelo De Gregorio e Gianni Gallozzi. Il sito superava notevolmente i limiti consentiti dalla legge.

Inchiesta Cariello, sequestrato sito Compostaggio ad Eboli: gli indagati

Il Pm Mariacarmela Polito ha notificato il provvedimento due giorni fa a Massimo Cariello, al dipendente comunale Rosario La Corte, al delegato ambientale della Ladurner, la società che gestisce l’impianto di proprietà del Comune di Eboli, Angelo De Gregorio, e, infine, al responsabile legale Gianni Gallozzi.

L’impianto, ha subito nella stessa giornata, anche il sequestro. Si tratta di un provvedimento che risale agli inizio di gennaio 2020.  Secondo quanto si apprende, lo stoccaggio di rifiuti superava i limiti consentiti dalla legge. L’impianto, infatti, generava miasmi, che da anni invadono anche la città di Battipaglia.

I rilievi dell’Arpac

L’Arpac avrebbe rilevato, inoltre, altre irregolarità come la presenza di liquami e colaticci, la chiusura del capannone centrale non rispettata, e per concludere la richiesta di costruire una canaletta nella zona interna della tettoia garantendo la chiusura di tutti i perimetri. L’impianto resterà aperto previa osservanza delle prescrizioni originariamente impartite e di quelle ulteriori evidenziate dall’Arpac.

Fonte: La Città

Articoli correlati

Back to top button