Cronaca

Eboli, indagine della Guardia di Finanza sul cimitero: arriva la smentita

EBOLI. Sulla pagina riservata alla cittadina ebolitana, sul quotidiano ‘La Città’, si legge della denuncia di Damiano Cardiello circa un indagine della Guarda di Finanza sulle sepolture al cimitero locale. Non è dello stesso avviso l’assessore Matilde Saja che con un comunicato smentisce le circostanze:

«Nella foga di vedere il marcio ovunque e di infangare la città e la sua Amministrazione comunale che, al contrario, è impegnata tutti i giorni nel risolvere i problemi della comunità, il consigliere comunale di Forza Italia, Damiano Cardiello, prende un abbaglio, circostanza alla quale non è nuovo. Non esiste alcuna indagine della Guardia di Finanza sulla gestione del nostro cimitero, l’iniziativa a cui fa riferimento Cardiello riguarda la vecchia indagine sulle attività di Multiservizi, una vicenda consumatasi nel passato». L’assessore comunale con delega al cimitero, Matilde Saja, ha voluto precisare i contorni di una vicenda presentata come se si trattasse di una zona d’ombre, ma che invece nemmeno esiste. «Nonostante siamo impegnati ogni giorno a tentare di dare soluzione ai problemi, fin dal nostro insediamento, registriamo ogni giorno il tentativo interessato di infangare il nostro lavoro e l’intera città.

E questo non solo con notizie false, ma anche con cifre che non corrispondono alla realtà. Per la pulizia del cimitero e per le lampade votive sono state espletate delle regolari gare, così come per le cappelle e le edicole votive, assegnate attraverso un bando pubblico. Il consigliere Cardiello fa riferimento a denunce di privati cittadini, ma per suo tornaconto personale omette di dire che si tratta di denunce che risalgono a 10 anni fa e che quindi nulla hanno a che vedere con la nostra amministrazione comunale. Magari gli farebbe bene sapere che ogni giorno, al contrario di quanto pensa lui e di quanto inutilmente tenta di far passare, riceviamo attestati di consenso da parte dei cittadini che finalmente vedono in maniera evidente una gestione attenta dell’area cimiteriale». L’assessore Matilde Saja fa un richiamo a guardare all’azione politica con maggiore responsabilità: «Dispiace constatare che, pur a fronte di un’Amministrazione comunale che profonde sacrifici quotidiani per riscattare la città, ci sia un consigliere comunale che a tutti i costi intenda screditare la classe politica locale ed infangare l’operato di coloro che ogni giorno si adoperano nell’interesse dei cittadini».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button