Eboli, indetta la gara per l’assistenza domiciliare a sostegno delle fasce deboli

Eboli comune municipio

Novità importante a Eboli: è stata indetta la gara per l'assistenza domiciliare a sostegno della fasce deboli e degli utenti molti fragili

Novità importante a Eboli: è stata indetta la gara per l’assistenza domiciliare a sostegno della fasce deboli e degli utenti molti fragili.

Assistenza domiciliare: indetta la gara

Indetta la gara, con il sistema dell’evidenza pubblica, per l’affidamento del Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata e servizio di Assistenza domiciliare socio-assistenziale anziani residenti nei Comuni dell’Ambito S03 ex S05, con Eboli quale Comune capofila.

La procedura per la scelta del contraente è una procedura del tipo aperta, naturalmente con l’indicazione dei requisiti dell’affidatario del contratto. Il bando assume, come criterio per la scelta dell’offerta migliore, quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

I coefficienti della prestazione dell’offerta sono determinati mediante il metodo del attribuzione discrezionale dei punteggi. Gli atti di gara sono stati trasmessi adesso agli uffici del Responsabile della Centrale unica di committenza Sele-Picentini, che è competente per l’indizione della gara.

La determinazione è stata assunta al fine di assicurare l’avvio del servizio, vista la delicatezza del servizio stesso e la fragilità degli utenti a cui si rivolge. Il Coordinamento Istituzionale dell’Ambito territoriale S03 ex S05 Eboli Capofila, di cui fanno parte i Sindaci dei Comuni afferenti, aveva deliberato, nelle more della programmazione per l’anno 2019, di procedere all’impegno delle somme necessarie per garantire i servizi denominati di “assistenza domiciliare integrata anziani (ADI)” e di “assistenza domiciliare socio-assistenziale anziani (SAD).

Il servizio il servizio di assistenza domiciliare integrata (ADI) è previsto per l’importo complessivo di 504.792 euro, Obiettivo è affidare il delicato servizio per garantire la continuità di sostegno per utenti molto fragili mentre il servizio di assistenza domiciliare socio-assistenziale anziani (SAD) per 73.728 euro, entrambi per la durata di 9 mesi.

L’intera procedura parte dalla necessità di garantire la continuità assistenziale agli utenti anziani nel rispetto dei livelli essenziali delle prestazioni sociali e l’urgenza di avviare le procedure per la nuova aggiudicazione dell’appalto per la gestione del servizio, in linea con quanto deliberato nel Coordinamento Istituzionale.

TAG