Politica

Eboli, l’Amministrazione chiede il prolungamento della metropolitana

EBOLI. La metropolitana almeno fino ad Eboli, con l’obiettivo di garantire all’intera piana del Sele occasioni di nuova mobilità a sostegno dei trasporti, dell’economia e dello sviluppo. Sono queste le direttrici lungo le quali si muoverà l’Amministrazione comunale di Eboli per sostenere con forza che il progetto del prolungamento della metropolitana, inserito nel “Patto per la Campania”, preveda le corse fino ad Eboli.

«Una scelta chiara, che va nella direzione di assicurare ad Eboli, anche nella sua funzione di terminale viario e non solo di un ampio entroterra salernitano, capacità di trasporti e di collegamenti – spiega il sindaco, Massimo Cariello –. Una città come la nostra, dove sono attivi diversi istituti scolastici superiori, con Agenzia delle Entrate, ospedale, distretto sanitario, centri specialistici, strutture sportive di livello assoluto anche per gli spettacoli, non può essere esclusa dal prolungamento della metropolitana. Saremo attenti e decisi nel sostenere questa proposta ad ogni livello, nell’ausicio che la realtà venga valutata al meglio nel momento delle decisioni. Sono certo che la nostra battaglia, insieme con l’analoga inziativa del sindaco di Battipaglia, Cecilia Francese, garantiranno nuova attenzione per l’intera piana del Sele e per la provincia a sud di Salerno, dove Eboli e Battipaglia rimangono riferimento per la restante parte del territorio ». Sulla possibilità di portare la metropolitana fino ad Eboli, è praticamente schierata l’intera Amministrazione comunale, insieme con la maggioranza che sostiene il governo Cariello.

«La scelta della metropolitana fino ad Eboli è una questione che sosterrò in tutte le sedi istituzionali, una richiesta che, come Amministrazione comunale, inoltreremo al Presidente della Regione Campania – annuncia l’assessore Vito De Caro -. Chiederemo immediatamente un incontro per motivare e sostenere una nostra richiesta di modifica progettuale sul prolungamento della metropolitana, che non può fermarsi all’aeroporto di Pontecagnano. Il nostro Comune per troppo tempo è stato penalizzato dal punto di vista dei trasporti, è tempo che i nostri cittadini siano messi nelle condizioni di lasciare a casa l’auto ed utilizzare comodamente i mezzi pubblici per raggiungere ogni zona del territorio lungo la dorsale che porta al Capoluogo di Provincia e, per i numerosi studenti, verso il Campus Universitario di Salerno».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button