Politica

Eboli: Mdp, «Casa del Pellegrino all'Ises, favorisce i privati non i cittadini»

EBOLI. Il neonato gruppo consiliare del Movimento Democratici e Progressisti presente la sua prima interrogazione consiliare e lo fa sul tema scottante dell’Ises. In particolare i consiglieri comunali Antonio Conte, Antonio Petrone e Teresa Di Candia chiederebbero delucidazioni sulle motivazioni che hanno portato all’affidamento del centro polifunzionale di San Cosma e Damiano nonostante la mancanza di requisiti da parte del centro di riabilitazione ebolitano.

«Il comune di Eboli avrebbe concesso, in affidamento temporaneo, l’ex “Casa del Pellegrino” al centro di riabilitazione Ises – spiegano in consiglieri del Mdp – questo nonostante la cooperativa Ises già dal 2014 non svolgesse più alcun ruolo sanitario pubblico in quanto non gli fu riconosciuto l’accreditamento istituzionale. La nuova struttura consentirebbe, però, una migliore vendita del ramo d’azienda ad un privato. Visto che al momento non sembra essere in condizione di gestire la struttura, ne tanto meno pagarne l’affitto, quali motivazioni hanno portato a questo provvedimento? Sarebbe opportuno revocare la concessione al fine di evitare ulteriori danni ai lavoratori, agli utenti, al Comune stesso ed al Santuario di SS. Cosma e Damiano»

Articoli correlati

Back to top button