Eboli, narcotizza e violenta le prostitute in litoranea: caccia all’uomo

I carabinieri di Eboli sono sulle tracce di un uomo che da tempo narcotizza e violenta le prostitute presenti sulla litoranea: scatta la caccia

I carabinieri di Eboli sono sulle tracce di un uomo che da tempo narcotizza e violenta le prostitute presenti sulla litoranea: scatta la caccia.

Prostitute violentate sulla litoranea: i carabinieri indagano

Violenza gratuita, panico e paura. Ma adesso gli agenti della Polizia Municipale del comando di Eboli ed carabinieri della locale compagnia, al comando del capitano Luca Geminale, sono piombati sulle tracce di quello che sembra sempre più un vero e proprio violentatore seriale.

L’individuo, secondo la ricostruzione operata dagli uomini delle forze dell’ordine, dalla serata di venerdì scorso, sulla Strada Provinciale 175, meglio conosciuta come Strada Litoranea di Eboli, viaggiando a bordo di un’autovettura di colore scuro, starebbe cercando di aggredire le prostitute presenti sulla strada, procedendo con il tentativo di addormentarle prima con con dell’etere.

Il tutto si è appreso da quanto avrebbe riferito qualcuna della prostitute vittime dello psicopatico seriale. Alcune di esse, che una volta soccorse sono state refertare presso l’ospedale di Battipaglia, hanno raccontato che l’uomo girerebbe in auto con degli psicofarmaci e con una bottiglia di etere.

Dalle descrizioni pare che l’uomo sia di mezza età, di bassa statura e molto robusto. Tre le prostitute che ha cercato di aggredire anche ieri mattina nella zona. Forte dispiegamento di mezzi della Polizia municipale e dei carabinieri.

TAG