Cronaca

Eboli, ospedale Maria SS Addolorata: caso di bilharziosi

EBOLI. Sono stati diagnosticati i primi due casi in Italia di Schistosomiasi, anche conosciuta come la bilharziosi, febbre della lumaca o febbre di Katayama.

Due ragazzi maliani colpiti dal parassita sono ricoverati in isolamento in attesa che arrivi il farmaco dal Vaticano all’ospedale Maria SS Addolorata.

La malattia tropicale causata da un’infezione parassitaria è stata accertata su due ragazzi provenienti da un centro di accoglienza nel Vallo di Diano.

I due casi di bilharzosi diagnosticati ad Eboli sarebbero gli unici in Italia, la malattia tropicale non avrebbe un alto tasso di mortalità se curata con i farmaci opportuni.

Per i due casi di bilharzosi è stata inviata relazione all’Ufficio di Prevenzione Collettiva come previsto dal protocollo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button