Eventi e culturaPolitica

Eboli: rassegna nazionale dei dialetti, patto di fratellanza tra 7 comuni

EBOLI. Nelle giornate che vanno da sabato 18 marzo a martedì 21 marzo ad Eboli si terrà la rassegna nazionale dei dialetti, grazie alla collaborazione tra Comune, il Centro Culturale Studi Storici, l’Associazione Molise 2000 e Borghi d’Eccellenza. La manifestazione, secondo quanto detto in conferenza stampa, sarà oltre che una rassegna una vera e propria opportunità di scambio culturale tra tutti i sette territori partecipanti.

«È un’iniziativa unica – ha dichiarato il sindaco di Eboli Massimo Cariello – realizzata da riferimenti culturali storici del nostro territorio e grazie al prezioso coordinamento assicurato da Vito Leso con Weboli, il sito culturale della città di Eboli. Un’iniziativa che coinvolge le scuole e che non poteva non avere il supporto pieno dell’amministrazione comunale, non a caso più assessorati sono vicini all’organizzazione.

E’ un appuntamento non solo cuturale, perché il patto di gemellaggio che avremo tra sette Comuni indica anche la volontà di creare una rete territoriale che servirà alla crescita del territorio»

«Il dialetto è la lingua del cuore e della tradizione e per questo potremmo individuare tratti comuni tra comuntà e
territori diversi – ha dichiarato Filomena Domini, uno dei principali organizzatori – partiamo con uno scambio culturale e teatrale tra Eboli e San Govanni Rotondo, con le scolaresche che si scambiano testi teatrali e mettono in scena le opere. Puntiamo ad una mappatura dei dialetti ed all’individuazione di radici comuni».

«Mi piacerebbe che Eboli diventasse la città della poesia – ha dichiarato il presidente del Centro Culturale, Giuseppe Barra – a Santa Cecilia, intorno al falò, abbiamo voluto la declamazione di poesie, un modo per avvicinarsi a quest’arte».

Soddisfatto anche l‘assessore alla pubblica istruzione Angela Lamonica: «Lo scambio culturale tra le scuole assicura la crescita delle future generazioni. Oggi più che mai è importante recuperare le tradizioni, per evitare che vadano disperse».

Il programma

Sabato 18 marzo / Teatrino Salita Ripa
– Ore 18.00 Presentazione della rassegna e saluti delle autorità;
– Ore 19.00 spettacolo ’Na notta a munte Calve della compagnia teatrale
“Artisti di Provincia” di San Giovanni Rotondo (FG): commedia in tre
atti di F.P. Fiorentino; regia di Lio Fiorentino;
musiche originali del M° G. Fiorentino; scenografie di Edo Design.

Domenica 19 marzo / Centro Spartacus c/o località Santa Cecilia:
Ore 19.00 Il Falò della Poesia nell’ambito della manifestazione “I
Fucanoli di San Giuseppe”:
– Esibizione di Francesco Scarselli, campione del mondo di organetto;
– Performance artistica di messier David, busker;
– Ospite: Edoardo Siravo, attore.

Lunedì 20 marzo / Chiesa di San Nicola de Schola Graeca
Ore 18.30 Presentazione e declamazione di poesie in vernacolo

Martedì 21 marzo
Giornata Mondiale della Poesia indetta dal Club UNESCO:
– Ore 09.30 “Il Giardino della Poesia” presso il giardino antistante
l’I.C. Matteo Ripa;
– Ore 10.30 Partecipazione alla Giornata Nazionale della Memoria delle
Vittime delle Mafie indetta da Libera in Piazza della Repubblica;
– Ore 12.00 Cerimonia di conferma del patto di fratellanza dei Comuni di
Eboli, Atri, Larino, Guardalfiera esteso a San Giovanni Rotondo, Auletta
e Olevano sul Tusciano presso l’Aula Consiliare di Eboli;
– Ore 17.30 chiusura della manifestazione nella chiesa di San Nicola de
Schola Graeca.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button