Politica

Eboli: revocato l’ordine di soppressione del Giudice di Pace

EBOLI. L’ufficio del Giudice di Pace di Eboli è salvo, l’ordinanza di soppressione è stata revocata. Lo annuncia il Comune tramite un comunicato stampa che conferma l’ufficialità della notizia. L’incontro di questo pomeriggio tra il sindaco di Eboli Massimo Carielloaccompagnato dai rappresentanti dei Centristi x l’Europa i consiglieri Giancarlo Presutto e Gianmaria Sgritta ha incontrato il sottosegretario Cosimo Ferri.

Soddisfatto il primo cittadino, che ringrazia tutti coloro che hanno contribuito a preservare un presidio importantissimo del territorio: «un risultato importantissimo non solo per Eboli, ma per l’intero territorio – ha dichiarato Cariello – voglio personalmente ringraziare quanti hanno contribuito a questo risultato. Innanzitutto Antonio Cuomo, il parlamentare del Pd è stato il primo ad essersi interessato alla vicenda con noi e ad averci stabilito una corsia preferenziale con il sottosegretario Ferri.

Con Cuomo abbiamo avuto vicini ed attivi i vertici dell’Udc, a cominciare da Cobellis e Giuseppe De Mita, attraverso cui siamo entrati in contatto con il sottosegretario Gennaro Migliore, che da subito ha capito le nostre ragioni, convenendo sulla necessità di cancellare quello di Eboli dall’elenco degli Uffici del Giudice di Pace da sopprimere ed entrando immediatamente in contatto con il Ministro Orlando per sostenere la battaglia di Eboli.

Un ringraziamento particolare voglio rivolgerlo all’intero consiglio comunale, perché ha immediatamente assunto una posizione chiara sull’argomento, sensibilizzando politica ed istituzioni, ed alla struttura, soprattutto ai dipendenti, senza la cui collaborazione non saremmo riusciti ad ottenere questo straordinario risultato».

Articoli correlati

Back to top button