Cronaca

Eboli, letame e pneumatici tra i rifiuti di una azienda bufalina: la scoperta

Smaltimento illecito di rifiuti in una azienda bufalina: la scoperta a Eboli da parte dei Carabinieri della Stazione di Santa Cecilia

Scoperta un’azienda bufalina di Eboli dove avveniva lo smaltimento illecito di rifiuti. Personale del Comando Stazione Carabinieri della Stazione di Santa Cecilia, unitamente al personale tecnico del Nucleo Provinciale Guardie Ambientali Accademia Kronos di Salerno, a seguito di un accurato controllo svolto presso una azienda zootecnica bufalina sita in località Cioffi, nel comune di Eboli, hanno accertato che l’imprenditore da tempo non solo smaltiva illecitamente nei canali consortili gli effluenti zootecnici, ma a seguito della realizzazione di un ampio scavo aveva illecitamente smaltito ed interrato rifiuti speciali non pericolosi (inerti di origine edilizia) oltre ad ingenti quantitativi di letame interessando di fatto una superficie complessiva di oltre 3600 metri quadri.


eboli-rifiuti-azienda-bufalina-pneumatici-cioffi


Eboli, smaltimento illecito di rifiuti in una azienda bufalina: la scoperta

Nel prosieguo dell’attività di controllo, i militari ed il personale tecnico Accademia Kronos accertavano che l’imprenditore smaltiva illecitamente anche le acque provenienti dalla sala mungitura ed i fanghi prodotti a seguito delle operazioni di lavaggio effettuate con prodotti chimici pericolosi per l’ambiente ma, aveva smaltito in azienda anche circa 90 pneumatici esausti di trattori e camion.

A seguito di quanto accertato, dopo aver appurato l’assenza della documentazione tecnico amministrativa obbligatoria per legge, i militari procedevano al sequestro di un’area di circa 3.600 metri quadri, nonché alcune vasche che consentivano l’illecito smaltimento dei liquami e del percolato prodotto a seguito della maturazione del silomais nei canali di scolo.


eboli-rifiuti-azienda-bufalina-pneumatici-cioffi


L’operazione

Questa ennesima operazione rientra nell’ambito dei controlli mirati alla prevenzione e repressione degli illeciti ambientali della Compagnia di Eboli, coordinata dal Capitano Emanuele Tanzilli, che negli ultimi mesi ha consentito di conseguire numerosi ed importanti risultati nella tutela dell’ambiente e della Riserva Foce Sele Tanagro.

Articoli correlati

Back to top button