Cronaca

Eboli, sede pericolosa e tanti disagi: Centro per l’Impiego nel caos

EBOLI. Quando piove non si lavora, se c’è il sole alcuni computer non funzionano. Se un ispettore del lavoro passasse dal Centro per l’Impiego di via Picentini, la struttura verrebbe chiusa immediatamente, per carenze igieniche: in funzione solo un bagno su sei.

L’impianto elettrico

Come racconta il quotidiano Il Mattino, per non parlare dell’impianto elettrico non a norma, gli utenti sono costretti ad aspettare il riavvio dei pc che spesso sono fuori uso. Il centro è stato inaugurato solo sei anni fa da Melchionda, Cariello e Cirielli ma la struttura è stata completamente abbandonata dai politici. Lucia Corrado ha spiegato: «La situazione è drammatica, dipendenti, uteni e disabili sono costretti ad utilizzare l’unico bagno superstite».

Successivamente è partita la telefonata al sindaco Cariello che non ha ricevuto risposta. Sei anni di silenzio politico e istituzionale pesano sulla struttura ebolitana.

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button