Cronaca

Droga nascosta in un cespuglio della pineta, arrestato pusher ad Eboli

Droga nascosta in un cespuglio della pineta ad Eboli, arrestato un pusher ad Eboli: i fatti sono avvenuti in località Campolongo

Droga nascosta in un cespuglio della pineta ad Eboli, arrestato un pusher ad Eboli .Gli Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. Distaccato di Battipaglia hanno tratto in arresto in flagranza di reato F.A., marocchino 33enne in Italia senza fissa dimora, irregolare sul territorio nazionale.

Eboli, arrestato un pusher in litoranea

In particolare, i poliziotti della Squadra Investigativa, a seguito di una preliminare attività investigativa, hanno effettuato un servizio di osservazione a distanza in località Campolongo del Comune di Eboli, nei pressi delle attività commerciale ove, abitualmente, sostano extracomunitari intenti a spacciare qualsiasi tipologia di droga.

Nella circostanza, gli Agenti, in abiti civili, hanno notato il sopraggiungere di italiano di circa 40 anni che, arrivato presso una salumeria del posto, è stato avvicinato da uno straniero. Dopo un breve colloquio, l’extracomunitario ha oltrepassato la carreggiata in direzione della vicina pineta e ha preso, nascosto in un cespuglio, un involucro che ha ceduto alla persona in attesa, in cambio di una banconota.

Gli accertamenti

Accertata la compravendita, i poliziotti hanno bloccato e perquisito entrambi gli individui; l’italiano è stato trovato in possesso di hashish, acquistato per uso personale, mentre F.A. deteneva altra sostanza stupefacente della stessa tipologia nonché una consistente somma di banconote di piccolo taglio.

L’arresto

Inoltre, all’interno del cespuglio i poliziotti hanno rinvenuto un recipiente in vetro contenente quindici dosi di cocaina e altro hashish, oltre a un rotolo di carta cellophane e buste utilizzate per confezionare lo stupefacente. Gli Agenti hanno quindi arrestato lo spacciatore straniero che, su disposizione del P.M. di turno, è stato associato alla Casa Circondariale di Fuorni-Salerno, in attesa del rito direttissimo che si terrà dinanzi al Tribunale di Salerno.
All’acquirente è stata contestata la violazione amministrativa di cui all’art. 75 del DPR 309/90.

Articoli correlati

Back to top button