Cronaca

Telecamere ancora spente ad Eboli: spesi 18mila euro

Spesi altri 18mila euro per le telecamere di videosorveglianza di Eboli ma bisogna ancora attendere per il ritorno in funzione

Altri 18mila euro spesi per le telecamere di videosorveglianza ad Eboli. I dipendenti della ditta Connectivia di Angri hanno analizzato le 90 telecamere che da tre anni sono fuori uso oltre ad essere al centro dell’indagine che vede coinvolti, tra gli altri, l’ex sindaco Massimo Cariello e l’assessore Ginetti.

Eboli, altri 18mila euro per le telecamere di videosorveglianza

Come riportato dall’edizione odierna del quotidiano La Città, non è ancora finita per il ritorno in funzione delle telecamere. Pare infatti che la società Wind sia in attesa del pagamento di un credito necessario per sbloccare il ‘ponte’ sulla collina della Madonna del Carmine.

La relazione

Intanto ai vigili urbani è stata consegnata una relazione nella quale viene spiegato che delle 90 telecamere presenti in città, 70 saranno funzionanti quando sarà risolto il problema del ‘ponte’.

Articoli correlati

Back to top button