Cronaca

Eboli, tentato omicidio Stabile. I legali: «Angelo non può stare in cella»

EBOLI. Nella giornata di domani sarà depositata la richiesta per chiedere la modifica della misura cautelare intrapresa nei confronti di Angelo Stabile, il 28enne ebolitano, finito agli onori della cronaca per aver tentato di ammazzare il cugino Fabio (QUI). I legali Raffaele Di Matteo e Felice Iacovino, hanno incontrato Angelo presso la casa circondariale di Salerno: proporranno il trasferimento del 28enne in una istituto idoneo a curare le sue condizioni psico-fisiche.

Pare che il regime detentivo non sia compatibile con il suo stato di salute, ed un eventuale trasferimento potrebbe evitare guai peggiori. Sarà chiesta anche una perizia psichiatrica per capire se Angelo era in sé quando ha tentato di uccidere il cugino sotto gli occhi dei genitori. L’episodio risale al 23 novembre scorso. Capire se era capace di intendere e di volere sarà fondamentale per la decisione del trasferimento.

Fonte: La Città

Articoli correlati

Back to top button