Cronaca

Picchiato a morte e lasciato nella pineta di Eboli: si segue la pista dell’omicidio

Eboli, uomo ucciso e cadavere nella pineta: ipotesi regolamento di conti. Il 31enne, infatti, aveva precedenti per spaccio

Emergono dettagli sull’uomo ucciso ad Eboli, il cui cadavere è stato trovato nella pineta nel pomeriggio di sabato 15 gennaio. La vittima è il 31enne Hamza Chaabane, originario del Marocco e residente a Capaccio Paestum come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Eboli, uomo ucciso e cadavere nella pineta: cos’è successo

Il corpo del 31enne è stato trovato tra gli arbusti e presentava molte ferite al volto causate da un corpo contundente. Il cadavere è stato portato all’obitorio dell’ospedale di Eboli dove è stato effettuato l’esame esterno. Hamza Chaabane è stato picchiato, con le ferite al volto che sarebbero risultate fatali.

Il regolamento di conti

Il 31enne aveva precedenti per spaccio di droga. Ecco perché la pista più accreditata secondo gli inquirenti resta quella del regolamento di conti.

Si segue la pista dell’omicidio

Il giovane straniero, residente a Capaccio, era sparito da 24 ore e la compagna ne aveva denunciato la scomparsa. Secondo una prima ricostruzione, la vittima sarebbe stata colpita più volte al volto, probabilmente con un corpo contundente. Al momento si segue la pista dell’omicidio.

Articoli correlati

Back to top button