CronacaPolitica

La richiesta di Cariello ai giudici: “Ridatemi la libertà”

Eboli, l'ex sindaco Cariello chiede di tornare in libertà dopo nove mesi trascorsi agli arresti domiciliari

L’ex sindaco di Eboli, Massimo Cariello, spera di tornare in libertà. Lo saprà nella mattinata di domani, lunedì 26 luglio, quando i magistrati  che lo hanno condannato a 6 anni e 4 mesi di reclusione per corruzione e abuso d’ufficio risponderanno alla quarta istanza avanzata in nove mesi dagli avvocati Cecchino Cacciatore e Costantino Cardiello come riportato dall’edizione odierna del quotidiano La Città.

Eboli, Cariello chiede di tornare in libertà

La recente condanna non lascia molte speranze all’ex primo cittadino di Eboli i cui legali hanno sottolineato alcuni punti favorevoli all’imputato tra cui gli oltre nove mesi passati agli arresti domiciliari da Cariello. Oltre agli arresti, nei confronti di Cariello è stata disposta l’interdizione perpetua dai pubblici uffici. Insomma, l’ex sindaco non può candidarsi, né ricoprire alcun incarico pubblico. 


Corruzione, l’ex sindaco di Eboli Cariello condannato a 6 anni e 4 mesi


 

Articoli correlati

Back to top button