Politica

Elezioni 2021 a Battipaglia, Giovanni Santomauro torna in campo e sfida Antonio Visconti

Giovanni Santomauro torna in campo per le elezioni 2021 ed intorno a lui si riunisce il centrosinistra locale che non intende inchinarsi al "solito nome calato dall'alto", ossia l'aspirante candidato sindaco Antonio Visconti

Giovanni Santomauro torna in campo per le elezioni 2021 ed intorno a lui si riunisce il centrosinistra locale che non intende inchinarsi al “solito nome calato dall’alto”, ossia l’aspirante candidato sindaco Antonio Visconti. Insieme all’ex sindaco Santomauro, coinvolto nell’inchiesta giudiziaria che nel 2013 portò al suo arresto e l’anno successivo allo scoglimento del consiglio comunale di Battipaglia per infiltrazioni camorristiche (una vicenda sgonfiatasi nel corso degli anni), si riuniscono tanti volti noti della politica locale.

Tra loro, gli ex assessori Salvatore Anzalone e Massimo Casillo, l’ex sindaco Gennaro Barlotti, l’ex consigliere regionale Francesco Manzi, i consiglieri del gruppo storico di Santomauro, Piero Lascaleia, Marco Bonavita, Pasquale Tramontano ed Egidio Mirra, il segretario cittadino del Pd dell’epoca, Luca Lascaleia, ed il suo predecessore Alfonso Pace. Ed ancora, Enrico Alfieri, Alfonso Amato, Valter Calenda (padre di Marika, ex vicesindaco di Santomauro), Angelo Giannattasio, Feliciana  La Torre.

Elezioni 2021 a Battipaglia, Giovanni Santomauro torna in campo

Tutti insieme hanno costituito l’associazione Battipaglia 2021 che, per dichiarazione dei fondatori, “nasce dall’amara consapevolezza che la drammatica emergenza sanitaria, sociale ed economica che stiamo vivendo per gli effetti della pandemia, non ha cambiato il modo di fare politica. Stessi rituali, stesse regole del gioco, solite strategie alla ricerca di formule politiche vuote che mettono in serio pericolo non solo il superamento dell’emergenza sanitaria ma anche il futuro della nostra città”.

A pochi mesi dalle elezioni comunali a Battipaglia, l’associazione fa sapere di essere consapevole “che questa fase drammatica della vita della nostra comunità battipagliese dovrebbe essere vissuta dai partiti e dalla politica con lo stesso spirito con cui fu vissuta la fase costituente dopo la seconda guerra mondiale. Bisogna far prevalere, in una sorta di armistizio politico ed ideologico, solo l’interesse generale della città”.

“Cambiamo le regole del gioco”

Secondo il gruppo dei dissidenti del centrosinistra, “è quindi il tempo di cambiare le regole del gioco, superando in primis ogni conflitto e rivalsa personale, e di porre a fondamento di ogni azione politica i valori della lealtà, della partecipazione, della trasparenza e della solidarietà. È il tempo di soccorrere il sistema produttivo, le famiglie, i giovani e gli anziani; è il tempo di combattere con ogni mezzo le crescenti diseguaglianze sociali. Questo deve essere il tempo dell’unità e della condivisione”.

Elezioni comunali 2021 a Battipaglia: cosa fara l’associazione?

“In vista del prossime amministrative – fa sapere il gruppo – su questi principi e valori intendevamo elaborare un progetto politico credibile, realistico, sostenibile sul piano economico-finanziario, che potesse trovare la sintesi in un candidato sindaco largamente condiviso. Così purtroppo non è stato. Abbiamo assistito alla solita commedia-buffa messa in scena dai partiti, che hanno costituito tavoli-laboratori politici con contorno di comparse, con l’unico obiettivo di imporre a tutti il solito nome calato dall’alto”.


simbolo battipaglia 2021
Il simbolo

Gli incontri con movimenti, candidati e associazioni

Nei prossimi giorni, l’associazione Battipaglia 2021 avvierà una “discussione politica-programmatica, prima con la Sindaca Francese, successivamente con gli altri movimenti ed associazioni civiche presenti sul territorio, al fine di verificare la possibilità di sottoscrivere un accordo che proponga agli elettori un progetto innovativo e rigenerativo per una Battipaglia solidale ed eco-sostenibile”.

 

Francesco Piccolo

Giornalista professionista, direttore del network L'Occhio che comprende le redazioni di Salerno, Napoli, Benevento, Caserta ed Avellino. Direttore anche di TuttoCalcioNews e di Occhio alla Sicurezza.

Articoli correlati

Back to top button