PoliticaSpeciale elezioni

Elezioni comunali 2022 a Bracigliano: il sindaco è Giovanni Iuliano. I voti ai candidati consiglieri

I voti ai candidati consiglieri

Il nuovo sindaco di Bracigliano è Giovanni Iuliano, sostenuto dalla lista ‘Semplicemente Cittadini’. Niente da fare per gli altri candidati, Franco Angrisani e Antonio Siniscalchi. Si è votato il 12 giugno, per rinnovare il sindaco e il consiglio comunale: ecco i risultati delle elezioni comunali 2022 e dello spoglio elettorale ed i voti ai candidati consiglieri.

Elezioni comunali 2022 a Bracigliano: il sindaco è Iuliano

Giovanni Iuliano si è imposto sugli altri candidati, Franco Angrisani e Antonio Siniscalchi grazie al sostegno della sua lista, Semplicemente Cittadini.


I voti ai candidati consiglieri e alle liste

 

Sindaco eletto Gianni Iuliano 1.875

Semplicemente cittadini

  • Albano Ferdinando 482
  • Santaniello Carmela 373
  • Siniscalchi Maria 325
  • Botta Patrizia 305
  • Albano Giuseppe 279
  • De Nardo Rosa 268
  • Moccia Domenico 266
  • De Maio Giuseppe 217
  • Daniele Enrico 201
  • Sarno Marisa 183
  • D’Amato Raffaele 143
  • Nasti Antonio 137

Candidato sindaco Franco Angrisani 1.558

Radici

 

  • Campanella Anna 360
  • Rescigno Antonio 339
  • Moccia Domenico (Mimì) 329
  • Cardaropoli Giovanni (Gianni) 307
  • Siniscalchi Angela 286
  • Amabile Rosa 250
  • De Caro Roberto 177
  • Corvino Linda (Pisana) 171
  • De Nardo Giuseppe (Peppe) 170
  • Izzo Lella 141
  • Cardaropoli Claudio 109
  • Rossi Paola 109

Candidato sindaco Antonio Siniscalchi 281

Liberamente Bracigliano rinasce

  • Bertelli Francesco 21
  • Bisogno Gennaro 93
  • Cardaropoli Marzio 8
  • Costabile Albina 8
  • Del Regno Elena 20
  • De Siena Elena 27
  • Ferrentino Antonio 19
  • Grimaldi Nicola 43
  • Rescigno Monica 25
  • Romano Agostino 23
  • Santaniello Carmen 45
  • Siniscalchi Aurora 62

 

TUTTI I SINDACI ELETTI


Elezioni oggi in provincia di Salerno, si vota in 34 comuni

In provincia di Salerno sono 34 i Comuni alle urne. Si vota ad Acerno, Agropoli, Albanella, Alfano, Bracigliano, Buccino, Buonabitacolo, Camerota, Castel San Giorgio, Centola, Cicerale, Colliano, Giffoni Sei Casali, Laurito, Marigliano Vetere, Mercato San Severino, Montecorice, Nocera Inferiore, Palomonte, Petina, Piaggine, Pisciotta, Prignano Cilento, Roccapiemonte, Roscigno, Rutino, Sacco, Sant’Arsenio, Santomenna, Sanza, Sapri, Serre, Stella Cilento e Stio.

Un solo candidato sindaco in tre comuni

In tre comuni è stata presentata una sola lista con un candidato sindaco. Per loro l’unico avversario sarà il quorum. All’aspirante sindaco solitario basterà raggiungere il quorum. Significa che almeno il 40% degli aventi diritto al voto dovrà recarsi alle urne ed esprimere la propria preferenza. I comuni dove è presente un solo candidato sindaco sono Sant’Arsenio, Buonabitacolo e Cicerale.

Come funziona il quorum

Nei piccoli Comuni, ovvero quelli sotto i 15mila abitanti, che avranno una sola lista in corsa per le elezioni, il quorum scenderà al 40%. A stabilirlo è il nuovo decreto del Governo pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Sono molti i Comuni al voto in cui per le elezioni si profila la presenza di una sola lista, come Sovere e Leffe per esempio, una tendenza sempre più frequente nei piccoli paesi. Proprio per questo è arrivato il nuovo decreto del Governo che sposta dal 50% al 40% il quorum necessario per rendere valida l’elezione del sindaco e del consiglio comunale. Abbassare il quorum significa quindi abbassare il rischio di commissariamento.


Francesco Piccolo

Giornalista professionista, direttore del network L'Occhio che comprende le redazioni di Salerno, Napoli, Benevento, Caserta ed Avellino. Direttore anche di TuttoCalcioNews e di Occhio alla Sicurezza.

Articoli correlati

Back to top button