PoliticaSpeciale elezioni

Elezioni comunali 2022 a Sapri: il sindaco è ancora Antonio Gentile. I voti ai candidati consiglieri

I voti ai candidati consiglieri

Il sindaco di Sapri è Antonio Gentile. Si è votato il 12 giugno, per rinnovare il sindaco e il consiglio comunale: ecco i risultati delle elezioni comunali 2022 e dello spoglio elettorale ed i voti ai candidati consiglieri.

Elezioni comunali 2022 a Sapri: il sindaco è Antonio Gentile

Ecco i risultati delle elezioni comunali a Sapri dove Antonio Gentile si riconferma primo cittadino. Sostenuto dalla lista ‘Sapri al Centro’, si è imposto sulla sfidante Pamela Marino.


I voti ai candidati consiglieri e alle liste

Candidato sindaco Antonio Gentile (eletto)

Lista Sapri al Centro con Antonio Gentile sindaco

Annunziata Vincenzo 295

Congiusti Daniele 1109

Cetrangolo Tommaso 436

Bruno Gabriella 328

Madonna Gerardina 857

Montuori Teresa 281

Morabito Amalia 644

Pecorelli Rosanna 383

Procopio Giuseppe 203

Romanzi Giampaolo 210

Sparacio Antonino 152

Zappia Bruno. 386

Candidato sindaco Pamela Marino

Lista Siamo Sapri

Scaldaferri Pietro 100

Bove Gerardo 144

Cartolano Valentina 213

D’Agostino Donatella 115

Giudice Nicodemo 146

Fortunato Nicola 75

Grasso Giovanni 113

Lando Tommaso 98

Lombardi Ciriaco 110

Marmo Anna 147

Pepice Lucia 202

Vita Emanuele 148


TUTTI I SINDACI ELETTI


Elezioni in provincia di Salerno, si vota in 34 comuni

In provincia di Salerno sono 34 i Comuni alle urne. Si vota ad Acerno, Agropoli, Albanella, Alfano, Bracigliano, Buccino, Buonabitacolo, Camerota, Castel San Giorgio, Centola, Cicerale, Colliano, Giffoni Sei Casali, Laurito, Marigliano Vetere, Mercato San Severino, Montecorice, Nocera Inferiore, Palomonte, Petina, Piaggine, Pisciotta, Prignano Cilento, Roccapiemonte, Roscigno, Rutino, Sacco, Sant’Arsenio, Santomenna, Sanza, Sapri, Serre, Stella Cilento e Stio.

Un solo candidato sindaco in tre comuni

In tre comuni è stata presentata una sola lista con un candidato sindaco. Per loro l’unico avversario sarà il quorum. All’aspirante sindaco solitario basterà raggiungere il quorum. Significa che almeno il 40% degli aventi diritto al voto dovrà recarsi alle urne ed esprimere la propria preferenza. I comuni dove è presente un solo candidato sindaco sono Sant’Arsenio, Buonabitacolo e Cicerale.

Come funziona il quorum

Nei piccoli Comuni, ovvero quelli sotto i 15mila abitanti, che avranno una sola lista in corsa per le elezioni, il quorum scenderà al 40%. A stabilirlo è il nuovo decreto del Governo pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Sono molti i Comuni al voto in cui per le elezioni si profila la presenza di una sola lista, come Sovere e Leffe per esempio, una tendenza sempre più frequente nei piccoli paesi. Proprio per questo è arrivato il nuovo decreto del Governo che sposta dal 50% al 40% il quorum necessario per rendere valida l’elezione del sindaco e del consiglio comunale. Abbassare il quorum significa quindi abbassare il rischio di commissariamento.


Articoli correlati

Back to top button