Elezioni amministrative: la “Legge Spazzacorrotti” obbliga i candidati a presentare curriculum e certificato penale

Elezioni

La nuova normativa dovrà essere applicata anche nei comuni di Baronissi, Capaccio Paestum, Nocera Superiore, Pagani, Sarno e Scafati

Elezioni amministrative 2019: arriva la novità della “Legge Spazzacorrotti”. Curriculum e certificato penale saranno obbligatori.

Elezioni amministrative 2019: i nuovi obblighi

Secondo le nuove regole, entro il quattordicesimo giorno antecedente la data delle competizioni elettorali, escluse quelle relative a comuni con meno di 15.000 abitanti, i partiti e i movimenti politici, nonché le liste, hanno l’obbligo di pubblicare sul proprio sito web il curriculum dei candidati e il relativo certificato penale rilasciato dal casellario giudiziale non oltre 90 giorni prima della data della consulta elettorale. Partiti e liste dovranno poi inviare tutta la documentazione agli uffici comunali.

Elezioni in provincia di Salerno

In caso di mancato rispetto della nuova legge sono previste sanzioni che vanno da 12.000 a 120.000 euro a carico del candidato inadempiente, ma anche per i responsabili provinciali e regionali dei partiti. La nuova normativa, dunque, dovrà essere applicata anche nei sei comuni della provincia di Salerno che superano i 15.000 abitanti e vanno quest’anno al voto: Baronissi, Capaccio Paestum, Nocera Superiore, Pagani, Sarno e Scafati.

TAG