Pellezzano, 16enne scomparso da giorni: il sindaco lo convince a tornare a casa

emanuele-giella-torna-pellezzano-sindaco-morra

Emanuele Giella torna a Pellezzano: a convincerlo a fare ritorno a casa è stato il sindaco Francesco Morra dopo un lungo colloqui telefonico

Lieto fine per Emanuele Giella, giovane di Pellezzano che dall’1 giugno aveva fatto perdere le sue tracce dopo essersi allontanato. A convincerlo di far ritorno a casa è stato il sindaco di Pellezzano, FrancescoMorra, che è riuscito a persuaderlo dopo essersi messo in contatto con lui telefonicamente nella giornata di ieri.

Emanuele Giella torna a Pellezzano: l’intervento del sindaco

“Oggi è un giorno di festa per Pellezzano – dichiara il sindaco Morra – perché un nostro giovane ha fatto ritorno nel suo nucleo familiare riabbracciando i propri cari. Emanuele è un ragazzo dall’animo sensibile. Come spesso capita nella difficile età adolescenziale, ha avuto un momento di disorientamento, preferendo allontanarsi”.

“Per fortuna – continua a raccontare il primo cittadino – è stato lo stesso Emanuele a mettersi in contatto con il fratello una prima volta. Poi ha fatto di nuovo perdere le sue tracce, fino alla giornata di ieri, quando il ragazzo, rimettendosi in contatto con il fratello, ha chiesto di parlare con me. Ho fatto una lunga conversazione con lui, cercando di convincerlo che la migliore soluzione era quella di fare ritorno a casa. Sono stato io stesso, insieme ad alcuni volontari dell’Associazione “S. Maria delle Grazie” che sono andato a recuperarlo dopo che Emanuele ci ha indicato il luogo in cui trovarlo. Adesso il nostro impegno sarà di capire come agire per fare in modo che questo giovane possa ristabilirsi serenamente”.

Il ritorno di Emanuele

Emanuele, dopo essere stato recuperato, si è trasferito nella casa della sua famiglia a Pellezzano, dove, almeno per il momento, è in compagnia dei genitori e del fratello e Pellezzano esulta per questo momento emozionante riabbracciando un figlio della sua terra. 


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG