Politica

Emergenza rifiuti, Inverso: «Battipaglia non può ricevere rifiuti dell’intera provincia»

Emergenza rifiuti, Inverso: «Battipaglia non può ricevere rifiuti dell’intera provincia»


Vincenzo Inverso (Centristi per l’Europa) chiarisce la propria posizione in merito alla realizzazione di un impianto di compostaggio a Battipaglia.

Inverso è segretario provinciale dei Centristi per l’Europa, consigliere e membro giunta esecutivo dell’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

“Nel merito delle ultime dichiarazioni dell’On. Vice Pres. Giunta Regionale Fulvio Bonavitacola – scrive Inverso in una nota – pur comprendendo le motivazioni di un nuovo impianto tecnologicamente sicuro a necessario alla chiusura del ciclo integrato dei Rifiuti in Campania, non capiamo perché non si cominci ad alleggerire il Carico di Rifiuti sul l’impianto di Battipaglia prendendo in considerazione la nostra proposta e Disponibilità come Ente Parco di utilizzare l’impianto Cesco con una capacità di circa 12000t/a, pronto e già autorizzato dalla Regione Campania, conferendo li tutto l’umido prodotto a Sud di Salerno (Parliamo di oltre cento Comuni e una popolazione residente di 300.000 abitanti) da sgravare sulla già difficile è insostenibile quantità prevista e destinata al costruendo impianto di Battipaglia.

Non si può chiedere a Battipaglia da Sola di farsi carico al 100% dell’intera provincia di Salerno. Il carico è insostenibile per quantità , traffico di mezzi pesanti e impatto socio-economico e ambientale. La provincia e la regione dia un segnale in questa direzione”.

Articoli correlati

Back to top button