Cronaca

Emergenza siccità: in Campania scatta l'allarme

Non piove da circa 18 mesi in Campania, è sos acqua tra emergenza siccità e rete idrica bruciata. L’attuale emergenza che: come riporta il quotidiano “la Città”, tocca in particolar modo tutta la provincia di Salerno, buona parte della Costiera Amalfitana, quella cilentana, le isole: Ischia e Capri mettendo così in ginocchio il settore agricolo perché gli invasi idrici non sono in grado di assicurare un rifornimento adeguato.

Da come riportano i dati Istat, ogni italiano consuma in media 245 litri di acqua potabile al giorno, ma gli acquedotti perdono il 40% dell’acqua. I cittadini salernitani registrano bassi consumi 116 litri al giorno ma fanno una dispersione nella rete pari al 56,50%, è tra le peggiori dei cinque capoluoghi di provincia. A Napoli, invece, ogni cittadino consuma circa 154,7 litri giornalmente con il 34,30% di perdite idriche reali – la Provincia di Benevento ottiene il miglior risultato con un consumo di 134 litri al giorno e il 28,90% di perdite idriche reali – mentre, per Caserta e Avellino registrano il 46% di perdite idriche reali. Tra i tanti fautori, l’altro problema è quello dell’urbanizzazione selvaggia che in Campania ha compromesso e impermeabilizzato una superficie di 145.872 ettari, nel quale interessano l’11% circa dell’intero territorio regionale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto