Cronaca

Eredita 3 miliardi di lire: ma non può cambiarli in euro

Fuori tempo massimo. Scoprire di essere milionario e non poterlo diventare davvero non deve essere una bella sensazione.

Ma è quello che è successo a Luigi C., un bancario romano, che a luglio è diventato l’erede unico dell’enorme fortuna accumulata dal nonno in Svizzera. Il testamento parla chiaro: Luigi è ora proprietario di un conto da 3 miliardi delle vecchie lire.
Bello, bellissimo. Il problema è che per la legge quei fogli di carta al momento non valgono nulla. Zero.

Eredita 3 miliardi di lire: ma non può cambiarli in euro

Tre miliardi svaniti per colpa di un cavillo. Per lo Stato Italiano, infatti, la conversione delle lire in euro poteva essere fatta solo entro 10 anni dall’ingresso della moneta unica europea. La scadenza era il 2012, ovvero sei anni fa.

Fonte: Il Giornale

Articoli correlati

Back to top button