Cronaca

Esenzione dal ticket: da oggi è più semplice

MERCATO SAN SEVERINO. A causa dei forti disagi causati da interminabili code presso gli sportelli dell’Asl di Mercato San Severino di pazienti interessati alla richiesta di esenzione dal ticket, si è pensato di spalmare sul territorio i diversi uffici adibiti a tale funzione, per tutelare i cittadini e migliorare le prestazioni del servizio.
«Negli anni passati – ha detto il dottor Mario Forlenza, Direttore del Distretto sanitario – gli assistiti di tutti i Comuni del Distretto dovevano recarsi presso l’Asl di Mercato San Severino per richiedere l’esenzione dal ticket e, a causa della notevole affluenza agli sportelli, si registravano in più casi disguidi e polemiche. Abbiamo deciso di attivare postazioni in ogni Comune, con nostri operatori, in maniera che gli assistiti possano ottenere il ticket nel loro paese e, di conseguenza, ridurre significativamente le file a Mercato San Severino. Il mio obiettivo è quello di facilitare gli utenti perché sono convinto che debba essere tenuto in grande considerazione il rispetto per le persone. Pertanto, mi sento di dire che vogliamo recarci noi presso di loro. Per gli assistiti di Mercato San Severino abbiamo attivato, di comune accordo con il sindaco, due postazioni in via Pizzone. Si tratta di locali attrezzati allo scopo e muniti di supporti informatici».
Gli operatori dello sportello avranno il compito di filtrare le richieste, verificando se l’assistito ha già ricevuto in automatico l’esenzione dal Ministero dell’Economia o deve richiedere il rinnovo. Per quest’ultimi sarà necessario munirsi di numero progressivo di prenotazione per accedere allo sportello. Le postazioni saranno attive per tre mattine e due pomeriggi a settimana. In più il servizio sarà supportato da una delegazione locale dell’Unione Nazionale Consumatori e dell’E.P.I. che ogni lunedì pomeriggio, dalle ore 17 alle 19, saranno a disposizione degli utenti nel fornire informazioni di supporto all’iter da seguire per la richiesta di esenzione dal ticket e spiegazioni sulla relativa modulistica da compilare. È dato sapere che, per le persone impossibilitate a raggiungere le postazioni, c’è la facoltà di delegare un familiare per il disbrigo della pratica, servendosi dell’apposito modello.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button