Curiosità

Un’esperienza unica di guida al Sele

La pista più grande del Sud Italia? Forse un po’ a sorpresa sorge nella nostra provincia, nella Piana del Sele, e negli ultimi dieci anni sta accogliendo appassionati di motori da tutte le parti d’Italia, che possono anche provare l’ebbrezza di guidare supercar come Ferrari o Lamborghini sull’asfalto rovente, come un professionista del volante.

Al Sele la pista più grande del Sud. Quando si pensa alle piste di automobilismo in Italia la mente corre immediatamente agli impianti del Nord o del Centro: Monza, innanzitutto, con la sua storia in Formula 1, o anche Imola, o magari Misano per chi segue la MotoGp. In realtà, anche il Meridione offre varie location per chi è appassionato di motori e velocità, e proprio nella provincia salernitana si trova il circuito più grande del Sud Italia.

Guidare in pista. Parliamo della pista del Sele, realizzata nel 1985 e cresciuta da “semplice tracciato kartistico” a vero e proprio autodromo, in grado di ospitare anche supercar della categoria Gran Turismo con marchi del calibro di Ferrari, Maserati e Lamborghini. Negli ultimi anni, inoltre, l’impianto è entrato a far parte del circuito di https://www.rseitalia.it/, che consente agli automobilisti “comuni” di fare giri in pista al volante di auto da sogno.

Come prenotare l’esperienza. Realizzare questa esperienza è davvero molto semplice: sul sito della compagnia è possibile visualizzare il calendario di appuntamenti al Circuito del Sele, e poi in base alla disponibilità si sceglie prima l’auto preferita per la propria giornata da pilota e successivamente il numero di giri che si desidera eseguire. Le prossime date comunicate sono l’ultimo weekend di settembre (sabato 29 e domenica 30 settembre), e poi ancora il giorno dell’Immacolata (sabato 8 dicembre 2018), mentre per l’anno prossimo è già previsto un doppio appuntamento per sabato 9 e domenica 10 febbraio, ma è bene controllare frequentemente il sito per verificare ulteriori inserimenti.

Le supercar a disposizione. Il garage di supercar consente invece di scegliere alcuni dei modelli più esclusivi, potenti e lussuosi del panorama Gran Turismo: il nome che forse catalizza più attenzioni è quello dell’ultima nata di Maranello, la Ferrari 812 Superfast, ma ci sono anche altri modelli del Cavallino Rampante, come Ferrari 488, Ferrari 458 e Ferrari 430; chi preferisce il rombo del Toro potrà optare per la Lamborghini Gallardo o la Lamborghini Huracàn, e poi ancora è possibile prenotare giri con Alfa Giulia Quadrifoglio, Maserati Levante, Maserati Granturismo S, Porsche 991 e Nissan GTR. Insomma, praticamente il meglio del mercato.

Al volante di Ferrari o Lamborghini al Sele. Lo step successivo, come detto, è quello della scelta del proprio “pacchetto“: la versione base prevede un giro in pista al volante della Supercar sul tracciato del Sele, con una serie di servizi correlati (come un giro da passeggero in omaggio per il “pilota” e un accompagnatore a bordo delle Gran Turismo), ma è anche possibile scegliere opzioni superiori, arrivando a un massimo di quattro giri seduti al posto di guida e al volante di quelle vetture da sogno.

Il tracciato salernitano. Completato l’acquisto, non rimane che attendere il giorno scelto e scoprire cosa significa guidare su una pista professionale: come detto, il circuito del Sele è il tracciato più lungo del Sud Italia con i suoi quasi due chilometri di disegno, con possibilità di raggiungere elevate velocità di punta sui due grandi rettilinei presenti, mentre le curve danno l’opportunità di mettere alla prova le proprie competenze in termini di guida e reattività.

Articoli correlati

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button